mercoledì 30 maggio 2012

La terra trema

Non so onestamente la sensazione che si prova durante un terremoto nonostante abiti in una delle zone sismiche più attive del paese.
Se scavo tra le scartoffie della mia memoria posso estrapolare qualche immagine del 13 dicembre 1990, giorno "ro terremotu ri Santa Lucia" .

"Non ho sentito la terra tremare ma ho sentito le urla di mia madre gridare verso mio padre "u picciriddu pigghia u picciriddu" riferendosi a me che avevo poco più di sei anni.Di corsa siamo usciti di casa calpestando i cristalli del lampadario che erano caduti sul suolo creando un doloroso tappeto di vetro. Poi siamo usciti fuori in strada ove c'erano donne in vestaglia, uomini in pigiama e bambini che non si rendevano conto bene di cosa era successo ma erano euforici per la strana novità di stare fuori in strada a notte inoltrata e anche perché probabilmente il giorno dopo non sarebbero andati a scuola .
Alla fine appare un altro ricordo sbiadito quasi in bianco e nero dove io,mio padre e mia madre abbiamo passato quella notte di Santa Lucia dormendo nella nostra vecchia Renault 5 bianca , piccola ma accogliente e sicura in quella strana e tremenda notte del 13 dicembre 1990."

È passato molto tempo da quel giorno e la terra si è mossa tante volte creando molti danni e vittime per colpa di speculatori finanziari assassini che con l' aiuto di qualche mazzetta hanno aperto fabbriche,case e scuole non sicure svendendo la sicurezza e purtroppo anche la vita della gente.
Questo è accaduto a Messina, Abruzzo e recentemente in Emilia.
La natura non va mai contro se stessa e non lo fa neanche l'uomo che pero va fin troppo spesso contro i suoi simili.

2 commenti:

  1. In questa nazione, e a partire dalla nostra città, c'è bisogno senz'altro di un ben altro tipo di terremoto..un terremoto culturale, sociale, ma soprattutto spirituale! Udite udite oh cuori induriti!

    RispondiElimina